Aversa. ‘Corpi Celesti’, dal 3 settembre la mostra personale di Alessandra Maisto

189

L’artista Contemporanea Alessandra Maisto è impegnata in una nuova mostra personale ad Aversa, dopo 5 anni di ricerca  attraverso la pittura e l’installazione nell’ambito del mito, delle credenze popolari e della spiritualità. Un’ esposizione temporanea che prevede 3 ambienti dedicati in cui lo spettatore può intraprendere un viaggio che ha origine nelle stelle e che si insinua fin nell’animo umano. Il testo critico è a cura di Luigi Fusco, mentre il testo poetico è a cura di Floriana Coppola. L’evento si terrà a partire dal 3 settembre 2021 alle ore 18.00 presso lo Spazio Vitale Arte Contemporanea, sito in Piazza Marconi 12, ad Aversa. Nei giorni successivi al vernissage è consigliata la prenotazione. Info e contatti 3667164885; 3357003916; alealchimista@gmail.com; Instagram: Alessandramaistoug; Facebook pagine: Alessandra Maisto; https://www.alessandramaistoart.com/.

Una breve biografia dell’artista: “Mitologia, astronomia e spiritualità si uniscono nelle opere di Alessandra Maisto, artista Italiana, classe 1990, nata a Napoli dove frequenta l’Accademia di Belle Arti, conseguendo la laurea in arti visive. Proprio sullo scenario partenopeo l’artista sviluppa la sua visione dell’arte entrando in contatto con i maestri dell’informale Napoletano ed approdando ad un proprio stile e una propria dinamica lavorativa. Nei suoi lavori, la pittura si fonde alla stoffa grezza, talvolta sommersa da cera fusa, creando effetti irripetibili. Terre sciolte, colori ad olio e oro diventano simbolo. Il simbolismo utilizzato è quello degli studi sul sacro, ma anche quello della mitologia e delle credenze popolari. La mandorla dorata che prende sembianze di occhio è ormai divenuto sigillo delle sue opere, in modi differenti, talvolta riempiendo lo spazio circostante, come in alcune tele o addirittura in un’installazione di Land Art presente sul territorio flegreo, altre volte divenendo così piccola da mimetizzarsi nell’opera. La stoffa utilizzata da supporto pittorico fuoriesce dal telaio per diventare membro dell’installazione, portando alla memoria la semplicità e quel senso di mistero tipico dei riti di un tempo. Nel suo atelier a Napoli, Alessandra Maisto lavora attivamente facendo dell’arte il suo unico lavoro. Espone a Trapani con una personale, poi Roma, Firenze, Milano e naturalmente Napoli”.