C. VOLTURNO. 5 MILIONI per INTERVENTO RIGENERAZIONE URBANA NUCLEO CENTRALE

92

“È stato approvato il progetto di rigenerazione delle aree dismesse di alcuni fabbricati ubicati nel centro storico del comune di Castel Volturno lungo la Via Roma, in prossimità di Piazza Annunziata, attraverso una ridistribuzione degli spazi interni e il riprisrtino delle superfici orizzontali e verticali (In foto), col fine di restituire alla città una porzione di edificato caratterizzato da forte degrado e a rischio di crollo.Il suddetto intervento è stato pianificato grazie alla presentazione del progetto dell’Arch. Claudio Fiorillo nell’ambito dei finanziamenti ministeriali riguardanti la “legge 27 dicembre 2019, n. 160″, dispone che «Per ciascuno degli anni dal 2021 al 2034, sono assegnati ai comuni contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale”.

Ovvero: il suddetto progetto non graverà in alcun modo sulle casse comunali, i 5 milioni necessari alla sua attuazione arriveranno integralmente dallo stato centrale. In armonia col progetto già iniziato di riqualificazione dell’area antica del centro storico, questi fondi vanno ad aggiungersi agli altri già ricevuti per la riqualificazione del borgo medievale e la messa in sicurezza del Castello. Sono in totale circa 20 milioni di euro già acquisiti o assegnati a Castel Volturno e quindi alla capacità di progettazione dell’amministrazione e alle competenze dell’Arch. Fiorillo. Siamo al giro di boa dell’amministrazione Petrella e siamo felici di poter festeggiare la metà del percorso annoverando già un cospicuo numero di finanziamenti, progetti portati a termine o cominciati, iniziative, collaborazioni con altre sfere di governo. Siamo convinti che col PNRR i prossimi 2 anni e mezzo saranno anche meglio dei primi. Con l’unità ritrovata e un rinnovato spirito di collaborazione ci avviamo ad una seconda metà di mandato anche più produttiva della prima”. Nota stampa della città di Castel Volturno.