Capodrise. Riprendeva con telefono aggressione tra ragazzi, il ‘branco’ contro di lei

93

“La Polizia di Stato di Caserta ha deferito in stato di libertà 14 minori resisi responsabili, in concorso tra loro, dei reati di minacce e lesioni aggravate ai danni di due coetanei.

Nello specifico, nella serata del decorso 20 febbraio in Capodrise un gruppo di ragazzi aggredivano un coetaneo, a seguito di un diverbio intercorso con alcuni di loro poco prima. Nella stessa serata sempre in Capodrise, nei pressi della Chiesa di S. Andrea, il gruppo si scagliava con veemenza contro una ragazza, accusata dagli stessi di aver ripreso con il proprio telefonino l’aggressione avvenuta in precedenza.

Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Marcianise intraprendevano immediatamente una serrata attività investigativa che consentiva di individuare gli autori delle cennate azioni criminose e segnalarli alle competenti Autorità”. Nota stampa della Questura di Caserta.