Casapulla: Servizio socio-educativo per i minori con disagi, via libera attivazione progetto

31

Dal Comune di Casapulla: “Servizio socio-educativo per i minori con disagi, arriva la proposta da parte della giunta comunale di Casapulla per l’attivazione del progetto. Nei giorni scorsi, la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo ‘Stroffolini’, tramite una nota inviata in Comune, ha formalizzato la richiesta di assistenti materiali da destinare ad alunni diversamente abili, per i quali la scuola non è in grado di assicurare il servizio.

Considerando che l’assistenza di base agli alunni disabili è parte fondamentale del processo di integrazione scolastica e la sua concreta attuazione contribuisce a realizzare il diritto allo studio costituzionalmente garantito, l’amministrazione di Casapulla, diretta dal sindaco Renzo Lillo, ha avviato la procedura per l’attivazione di un progetto socio-educativo didattico, con la presenza di due assistenti materiali per tutti i minori con difficoltà di apprendimento, di integrazione e psicofisiche. Alla realizzazione del servizio ha lavorato in prima persona la consigliera delegata Marialaura Buro”.