Caserta. Rissa finita in tragedia, morto un ragazzo

309

Una rissa tra giovani nella notte in via Vico a Caserta è finita in tragedia. Un pugile di 18 anni, Gennaro Leone, di San Marco Evangelista, è stato ferito a morte con una coltellata. Il decesso è avvenuto poco dopo il ricovero all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Indagano gli inquirenti. Due comunità sotto shock. Sulla vicenda, così il Comune di Caserta in una nota stampa: “In merito a quanto accaduto nelle ultime ore, alle ore 11.00 di domani, lunedì 30 agosto, si riunirà il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico dopo che si sono sentiti prefetto e sindaco. Il Comitato valuterà i fatti alla luce dell’intensa attività investigativa dei Carabinieri ancora in corso.L’Amministrazione comunale, interpretando i sentimenti dell’intera città, è vicina fortemente al dolore della famiglia del giovane deceduto”. La triste vicenda crea anche una certa ‘agitazione politica’. Gianpiero Zinzi, candidato sindaco del centrodestra al Comune di Caserta, ha scritto su facebook: “Un dolore troppo grande. Da genitore non riesco neanche a immaginare cosa si provi a sapere che tuo figlio, uscito solo per passare una serata con gli amici, non tornerà mai più a casa. Quanto accaduto stanotte in via Vico è un punto di non ritorno. L’ennesima rissa, ma questa volta finita in tragedia.Caserta un tempo era una cittadina tranquilla, dove la sera ci si divertiva anche solo stando in strada con gli amici e l’unica preoccupazione dei genitori era quella dell’orario di ritorno.Oggi invece muore accoltellato un ragazzo di 18 anni. Alle forze dell’ordine il compito di accertare i fatti. Alla politica quello di prendersi finalmente le proprie responsabilità. Chi amministra ha il dovere di garantire l’ordine pubblico e la sicurezza di tutti i cittadini”.