CE. Ass. M. Marzo: “π€π‹π“π‘πˆ 𝟐 ππ‘πŽπ†π„π“π“πˆ π€πŒπŒπ„π’π’πˆ 𝐀 π…πˆππ€ππ™πˆπ€πŒπ„ππ“πŽ”

32

Loapprendiamo dalla pagina Facebook di Massimiliano Marzo, Assessore del Comune di Caserta: “Sono stati pubblicati, sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport, i decreti di ammissione a finanziamento all’esito dell’avviso pubblico per la selezione di proposte di intervento finalizzate al recupero delle aree urbane tramite la realizzazione e l’adeguamento di impianti sportivi, da finanziare nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Tra i progetti ammessi a finanziamento vi sono anche i due presentati dal Comune di Caserta: il primo relativo alla costruzione di un impianto sportivo polivalente outdoor nella localitΓ  Centurano-Falciano, piΓΉ precisamente nel terreno ex 167 (P.co degli Aranci), per un importo complessivo pari a 2 milioni di Euro; il secondo, invece, relativo alla riqualificazione, adeguamento e rigenerazione dell’impianto sportivo polivalente di San Clemente, per un importo pari a 500.000 Euro.

Si tratta di un risultato di grande importanza per la nostra cittΓ , frutto di un intenso lavoro di progettazione ad ampio respiro messo in campo in questi mesi – insieme al Sindaco Carlo Marino e all’Ufficio Tecnico Comunale guidato dall’Ing. Francesco Biondi – per il recupero di aree urbane strategiche, puntando sugli impianti sportivi al fine di favorire l’inclusione e l’integrazione sociale.

Nel terreno ex 167 (P.co degli Aranci) realizzeremo un impianto usufruibile sia per la pratica e l’insegnamento dell’atletica e di altri sport di base, sia per attivitΓ  agonistiche. Tale impianto prevede la presenza di una pista di atletica leggera regolamentare, oltre che di un campo di calcetto, un campo da tennis e due campi di volley. A San Clemente, invece, interverremo con un’importante opera di riqualificazione, adeguamento e rigenerazione dello Stadio comunale di baseball, softball e tiro con l’arco dove molte generazioni di giovani vi si sono allenate e con loro gli amici, le ragazze, i sostenitori, le famiglie ed i tifosi casertani”.