CE. Boccagna: proposta Zinzi, biodigestore vicino Maddaloni? “scelta scellerata”

240

Il Consigliere comunale di Caserta, Andrea Boccagna, in una nota ufficiale spiega: “Negli ultimi giorni ho chiesto più volte di conoscere il programma del candidato della Lega per la sua “Caserta del futuro” dato che da nessuna parte si legge nulla in merito. Finalmente stamattina, su sollecitazione di un candidato delle liste della Lega, leggo la prima proposta del suo candidato sindaco. Questa proposta riguarda la realizzazione del biodigestore, argomento mai sopito e sempre molto attuale. La proposta di ZINZI, sostenuta dall’amministrazione di centro destra maddalonese, prevede la realizzazione dell’impianto di biodigestione nel vicino comune di Maddaloni in una zona a ridosso del redigendo Policlinico, vicino allo Uttaro e in prossimità delle frazioni di San Clemente, Tredici, Falciano e Parco Aranci. Senza allontanarci molto dalla prossimità delle zone est del quartiere Acquaviva.

Conoscendo tra l’altro il territorio, cosa non molto nota al leghista come si evince dalla sua proposta, detto territorio rimane addirittura in territorio di Caserta e non di Maddaloni. Scelta scellerata! Già da ora si comincino a mobilitare le comunità di questa parte della città perché quella dichiarata è semplicemente una scelta scellerata. Sono sorti movimenti contro l’individuazione in una zona industriale, l’unica veramente deputata a ospitare simile impianto, a volte spinti anche dalla destra casertana e oggi assolutamente zitti e assenti su questa proposta. Questa parte della città ha già dato abbondantemente su questi temi. Evitiamo lo scempio preannunciato da ZINZI!”