CE. Fondi PNRR: “20 milioni di euro per migliorare qualità decoro urbano”

212

“Nella giornata di Capodanno vi avevo scritto dei progetti di rigenerazione urbana del Comune di Caserta ammessi al finanziamento pubblico dal Governo Nazionale sui fondi PNRR.-così in una nota stampa, il Sindaco di Caserta Carlo Marino, che prosegue-20 milioni di euro per ridurre il gap sociale e per migliorare la qualità del decoro urbano e del tessuto ambientale. Permettetemi di ringraziare, per questo obiettivo raggiunto, gli uffici comunali, gli assessori della precedente e dell’attuale amministrazione che hanno lavorato con dedizione per questi interventi.

In particolare ci sarà la riqualificazione e la rifunzionalizzazione di aree verdi, piazze e villette comunali dell’area collinare, il miglioramento dell’accoglienza di Casertavecchia con interventi di recupero della pineta e delle strade circostanti, l’ampliamento della scuola media Giannone con il recupero dell’ex orfanotrofio San Antonio e del cenobio di Sant’Agostino per farlo diventare finalmente il centro della cultura cittadina e il potenziamento della nuova biblioteca di via Laviano diventata in questi anni luogo di aggregazione culturale dei giovani della città.

E poi il rifacimento della pavimentazione, degli impianti di illuminazione, dell’arredo urbano, della segnaletica e il ripristino degli impianti di irrigazione in molti punti della città sia delle frazioni che dei quartieri. Questi interventi, sono fondamentali per fare crescere nei casertanila voglia di amare la nostra città.17 interventi per un totale di 20 milioni di opere avute per merito avendo, vinto un bando nazionale che ci ha visti davanti a tante città del centro nord. I tempi di realizzazione di questi interventi vanno dai 12 ai 24 mesi. Le opere più complesse e onerose riguardano il centro storico con oltre 7 milioni e mezzo di euro per la scuola media Giannone e quasi 5 milioni e mezzo di euro per il centro servizi culturali di Sant’Agostino, 1 milione di euro invece verrà impiegato per la ristrutturazione della biblioteca di via Laviano e per il rifacimento dell’impianto termico e di quello idraulico oltre che per i nuovi arredi e la digitalizzazione dei volumi. In relazione agli spazi verdi saranno interessate da interventi di messa in sicurezza la villetta Giaquinto di via Galilei, la villetta di via Arno nel quartiere Acquaviva, villa Santa Maria delle Beatitudini nel parco degli Aranci, piazza Vetrano a Falciano e via Rossini. La novità è la realizzazione di sguinzagliatoi riservati ai cani in via Gemito, via Fleming e nell’ex Saint Gobain.Ci sarà anche l’abbattimento delle barriere architettoniche, la rigenerazione agronomica degli alberi esistenti e la piantumazione di nuove specie autoctone a partire dalla pineta di Casertavecchia per la quale è stato previsto un importo di 734.541 euro. Nel borgo medievale abbiamo programmato anche una nuova pavimentazione e un nuovo impianto di illuminazione in Via Del Seggio e via Casa Hirta per un totale di oltre 2 milioni. Nel corso dell’anno saranno completati i lavori in piazza Chiesa a Casola, in piazza Colli Tifatini a Pozzovetere.

Stiamo lavorando con il massimo impegno e nei prossimi mesi vi racconteremo tutti gli interventi dettagliatamente. Il nostro obiettivo è quello di realizzare queste opere per una città migliore all’altezza delle famiglie casertane”.