CE. PNRR: 4 PROGETTI ESECUTIVI PRESENTATI DALL’AMBITO SOCIALE C1

24

Dall’Ufficio stampa del Comune di Caserta: ‘Sono 4 i progetti esecutivi presentati dall’Ambito sociale C1 (Comuni di Caserta, Casagiove, Castel Morrone e San Nicola La Strada) dopo l’ammissione a finanziamento a valere sui fondi del PNRR. Missione 5 ‘Inclusione e coesione infrastrutture sociali, famiglie comunità e terzo settore”.

Lo annuncia l’assessore alla Politiche Sociali Luigi Bosco, specificando i dettagli delle progettualità presentate dal Comune capofila dell’ambito territoriale:

–          Linea di investimento 1.1.1 per i servizi di sostegno alle famiglie e ai bambini per un importo pari a 211.500€.

Con tale progettualità si mira a coinvolgere n. 30 minori presenti sul territorio dell’Ambito territoriale C01. I risultati quali/quantitativi attesi sono i seguenti: utilizzo di modalità di valutazione multidimensionale; elaborazione di piani e progetti personali; coinvolgimento diretto dei minori e della famiglia; coerenza delle azioni con le linee di indirizzo; coinvolgimento delle diverse dimensioni della vita quotidiana del minore e attori coinvolti; attivazione di forme di intervento che mirano all’integrazione sociale.

–          Linea di investimento 1.2 per Percorsi di autonomia per persone con disabilità per un importo pari a € 715.000,00.

Con tale progettualità si mira a coinvolgere n. 12 persone con disabilità presenti sul territorio dell’Ambito territoriale C01. I risultati quali/quantitativi attesi sono i seguenti : utilizzo di modalità di valutazione multidimensionale; elaborazione di piani e progetti personali; coinvolgimento diretto dei disabili e della famiglia; coerenza delle azioni con il programma di Azione biennale in materia di disabilità; coinvolgimento delle diverse dimensioni della vita quotidiana della persona disabile e attori coinvolti; attivazione di forme di intervento propedeutico all’abitare in autonomia, attraverso acquisti di strumentazione domotica e teleassistenza.

–          Linea di investimento 1.1.2 per l’Autonomia degli anziani non autosufficienti per un importo pari a € 2.460.000,00.

Il programma di attività che si propone intende dare una delle possibili risposte all’esigenza di assicurare la piena applicazione delle disposizioni convenzionali e della legge nazionale in materia di vita indipendente, contribuendo alla sperimentazione di interventi omogenei su tutto il territorio dell’Ambito.

A tal fine le modalità di attuazione avranno come principi guida: il contrasto delle situazioni segreganti e delle sistemazioni non rispondenti alle scelte o alla volontà delle persone; la verifica che i servizi e le strutture sociali destinate a tutta la popolazione siano messe a disposizione, su base di uguaglianza con gli altri, delle persone con disabilità e siano adattate ai loro bisogni.

–          Linea di investimento 1.3.2. per Stazioni di posta per le persone in condizione di deprivazione materiale, di marginalità anche estrema e senza dimora per un importo pari a € 1.090.000,00.

Con tale linea di attività si intende realizzare centri servizi (stazioni di posta) per il contrasto alla povertà, creando punti di accesso e fornitura di servizi, diffusi sul territorio, ben riconoscibili a livello territoriale dalle persone in condizioni di bisogno.  Nello specifico gli interventi da realizzare saranno: apertura della stazione di posta-centro servizi per il contrasto alla povertà; coinvolgimento delle organizzazione di volontariato a rafforzamento dei servizi offerti; collegamento con ASL e servizi per l’impiego, anche ai fini dell’invio degli utenti per la realizzazione dei tirocini formativi’.