CE. Riqualificazione giardini Piazza Carlo I e abbattimento barr. architettoniche

65

“Ammonta a quasi due milioni di euro il progetto di fattibilità relativo al “Restauro e riqualificazione della componente vegetale del disegno del giardino e ripristino del sistema di irrigazione di piazza Carlo di Borbone, antistante il Palazzo Reale di Caserta”.-spiega il Comune in una nota stampa, e prosegue-Per il progetto, la cui delibera è stata approvata dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore alla Rigenerazione Urbana Domenico Maietta, sarà richiesto un finanziamento nell’ambito di una specifica misura del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.Oltre alla realizzazione di un moderno sistema di irrigazione, sono previsti interventi di verifica della stabilità ed eventuale recupero di tutte le specie arboree presenti, la sostituzione e l’incremento degli esemplari di Tilia cordata e di Quercus ilex impiantati in modo da creare filari continui ed omogenei, l’inserimento inserimento di siepi in forma libera e/o sagomata di Laurus nobilis e Buxus sp. con lo scopo di eliminare le piante secche e riempie i vuoti presenti, la riqualificazione e l’incremento dei manti erbosi a prati fioriti .

“Si tratta del primo di tre ambiziosi progetti – ha spiegato l’assessore Maietta – che puntano alla completa riqualificazione del verde urbano esistente nei pressi della Reggia e del Belvedere di San Leucio, i nostri gioielli patrimonio dell’umanità Unesco”. La Giunta ha poi approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Marzo, lo Studio di Fattibilità Tecnico ed Economico relativo ad “Interventi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche su strade comunali”. Il progetto sarà finanziato con un contributo di 160mila euro del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno, di cui l’Amministrazione comunale è risultata beneficiaria. Gli interventi riguarderanno l’area tra piazza Matteotti, di via Turati e via Battistessa, prevedendo una serie di opere che consentiranno la messa in sicurezza dei marciapiedi e l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti.

“Le opere previste hanno come obiettivo – ha spiegato l’assessore Marzo – l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti ed il rifacimento della pavimentazione ormai degradata dei marciapiedi. Abbiamo individuato una zona particolarmente frequentata che ha un assoluto bisogno di questi interventi, ma continueremo presto con progetti simili in altre aree della città. Accanto al lavoro quotidiano di rifacimento dei manti stradali e di riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale, proseguiamo nelle attività di programmazione e progettazione utili a migliorare il decoro e la vivibilità del capoluogo”.