COMUNITÀ MONTANA MONTE MAGGIORE, GEREMIA ELETTO PRESIDENTE

22

Riceviamo e pubblichiamo: “COMUNITÀ MONTANA MONTE MAGGIORE, GEREMIA ELETTO PRESIDENTE, IN GIUNTA RICONFERMATI SCIROCCO E DIANA. ARGENZIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO GENERALE, ASSENTE LA MINORANZA.

Confermata l’intesa politica, con regista il consigliere regionale Giovanni Zannini, tra i sindaci ed i delegati dei comuni di Formicola, Giano Vetusto, Liberi, Roccaromana e Rocchetta e Croce.

Salvatore Geremia torna a guidare la Comunità Montana Monte Maggiore per la seconda volta, dopo il primo mandato nel quinquennio 2015-2020. Il sindaco di Rocchetta e Croce è stato eletto presidente dell’Ente Montano nel corso del Consiglio generale di ieri pomeriggio; un’elezione avvenuta all’unanimità dei rappresentanti dei 5 comuni presenti, ovvero i firmatari dell’accordo politico e programmatico, mentre risultavano assenti i primi cittadini di Castel di Sasso, Dragoni, Pietramelara e Pontelatone. -Si legge nella nota- A completare la governance dell’Ente Montano, la nomina in seno alla Giunta Esecutiva di Michele Scirocco, primo cittadino di Formicola, che sarà anche vice presidente, e di Antonio Diana, vice sindaco di Liberi, che sono stati così riconfermati nella carica di assessori già detenuta nell’amministrazione del presidente uscente Silvio Lavornia. Proprio una lettera di commiato dell’ex sindaco di Dragoni, impossibilitato a partecipare per motivi di salute, ha aperto i lavori consiliari presieduti dal vice sindaco di Roccaromana, Vincenzo Argenziano, poi eletto al vertice dell’Assise, che, a nome dell’intero Consiglio, ha ringraziato Lavornia per l’azione amministrativa portata avanti e per la svolta impressa all’Ente sotto la sua presidenza, tra bilanci arretrati approvati e potenziamento della macchina amministrativa in appena 8 mesi. “Ci metteremo subito al lavoro con la mia squadra per dare ulteriore slancio alle attività dell’Ente e per portare avanti i diversi progetti sul tavolo, grazie anche all’esperienza della compagine amministrativa che ho l’onore di guidare, e ringrazio per la fiducia i colleghi sindaci e amministratori, e sulla scorta delle diverse professionalità presenti tra i dipendenti. -Si legge nella nota- La Comunità Montana sarà presente sull’intero territorio del Monte Maggiore, avrà un ruolo centrale e da protagonista e assolverà appieno alla sua missione istituzionale, senza mai perdere di vista il dialogo quotidiano ed il confronto diretto con la Regione Campania e l’Uncem”, il primo commento del neo presidente Geremia a margine del Consiglio generale, quando a formulare gli auguri di buon lavoro alla nuova amministrazione comunitaria è stato anche il presidente della VII Commissione permanente Ambiente, Energia e Protezione Civile del Consiglio regionale della Campania, Zannini (De Luca Presidente).”