De Luca: “Rapina risorse a Regione Campania”, è il momento di dire basta

52

Il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in una dichiarazione alla stampa: “Abbiamo deciso la proroga dei contratti del personale medico e sanitario assunto durante la fase dell’emergenza covid. Con la fine dell’emergenza avremo un altro problema grande: le spese (visto che il covid e le conseguenze prodotte non sono passate) a carico di chi sono? Perché formalmente da adesso in poi paga la Regione, incluse le ultime proroghe contrattuali.Su questo punto abbiamo registrato l’ennesima penalizzazione a danno della Campania: la nostra Regione ha certificato spese per il periodo dell’emergenza covid pari a circa 520 milioni.

Ci sono altre regioni che hanno certificato spese covid19 pari al triplo rispetto alla Campania, e regioni con un milione di abitanti in meno della Campania che hanno certificato più della nostra Regione. Anche per questo motivo abbiamo deciso di cominciare a dire NO alle intese Stato-Regioni, perché è arrivato il momento di rifiutare in maniera definitiva la logica della rapina delle risorse a danno della Regione Campania. Questa posizione la manterremo anche quando discuteremo del riparto delle risorse del fondo sanitario nazionale. Se la Campania non avrà le risorse proporzionate al numero di abitanti, daremo parere negativo. Poi sarà il Governo ad assumersi le sue responsabilità. La logica della rapina delle risorse a danno della Campania deve terminare. Sono dieni anni che andiamo avanti con questa drammatica presa in giro sulla pelle dei nostri concittadini”.