Fattore campo: Angri si aggiudica gara1 di semifinale superando Ble JC per 77-75

23

“Angri fa valere il vantaggio del fattore campo e si aggiudica gara1 di semifinale superando la Ble per 77-75 dopo un tempo supplementare. Caserta, dal canto suo, ha il grande rammarico di non aver chiuso la gara quando ne ha avuta la possibilità sia nei minuti finali del tempo regolamentare che nell’overtime quando in entrambe le occasioni non è riuscita a concretizzare le ultime azioni di gioco.

La partita è stata quanto mai equilibrata con le due formazioni che hanno avuto vantaggi minimi (+7 per i locali, +5 per gli ospiti). I salernitani hanno sfruttato la grande serata nel tiro dalla distanza di De Martino e la presenza sotto canestro di Markovic, mentre i bianconeri hanno peccato in continuità perdendo banalmente alcune occasioni favorevoli.

L’avvio è stato un 4-4 di Markovic e Markus con una parità spezzata dalla prima tripla di De Martino (per lui, alla fine, 27 punti con sette centri dalla distanza). La Ble ha reagito con quattro punti consecutivi di Bagdonavicius che l’ha portata in vantaggio sul 9-7 e, poi, sul 10-9 con un canestro di Kuvekalovic. Daunys ed altre due triple di De Martino hanno scavato un piccolo solco (19-12) ricucito da una tripla di Blair ed un canestro di Kuvekalovic per il 19-16 del primo intervallo. La parità torna ad inizio del secondo quarto con un canestro dalla distanza di Greco, ma è l’Angri che riesce a replicare portandosi sul 23-19 con due liberi di Terzi prima di subire un 7-0 firmato da Cioppa, Blair e Tinto (23-26). I canestri di Markovic e Bagdonavicius non cambiano il divario che è annullato dal solito De Martino con la quarta tripla della sua partita (28-26). Il finale è tutto dei padroni di casa che confezionano un parziale di 9-2 che consente loro di andare all’intervallo lungo sul punteggio di 37-30.

Al rientro in campo Angri riesce a contenere i tentativi di Caserta di ribaltare il confronto e con il quinto centro dalla distanza di De Martino si riporta a +5 (40-35). La reazione casertana è affidata al trio Markus-Bagdonavicius-Kuvekalovic con cinque punti consecutivi di quest’ultimo che danno tre punti di margine in favore dei viaggianti (40-43). Dopo un botta e risposta, il finale di periodo arride ancora una volta alla squadra di casa che piazza un break di 6-1 per il 57-51 del 30’. La Ble ripassa in vantaggio con un parziale di 11-0 che la porta sul +5 (62-57 a 3’41” dal termine). Chiavazzo e De Martino riportano Angri in parità, ma una penetrazione di Mastroianni ridà due lunghezze di vantaggio ai bianconeri a 1’13” dalla fine. La difesa casertana riesce a contenere gli attacchi dei padroni di casa, ma Cioppa fallisce il tiro del +4 a 31” dal termine. Cosa che invece riesce a De Martino che impatta sul 64 pari a 23” dalla conclusione. Non si concretizza l’ultimo tentativo di Bagdonavicius e si va al supplementare. Ancora una volta è la Ble ad approcciare meglio il rientro in campo andando a canestro prima con Kuvekalovic e, poi, con Markus che dalla lunetta converte uno solo dei due liberi a disposizione. È ancora un tiro dalla distanza, questa volta di Chiavazzo, a rimettere in parità il confronto, imitato subito dopo da Blair per il 70-67, Daunys riduce il divario, ma Cioppa lo amplia con un centro dall’angolo (69-73). Iannicelli sfrutta un giro in lunetta per il 71-73, ma Cioppa non sbaglia dalla linea della carità ed a 1’22 dal termine è di nuovo +4 per gli ospiti (75-71). De Martino penetra guadagnando canestro più fallo per il 74-75, Blair dall’altra parte fallisce la conclusione e commette fallo su Daunys che non sbaglia dalla lunetta: 76-75. La penetrazione di Kuvekalovic a pochi secondi dal termine non trova il fondo della retina e De Martino dalla lunetta fissa il punteggio finale sul 77-75.

Pallacanestro Angri – Ble Juvecaserta Academy 77-75 dts

(19-16, 37-30, 57-51, 64-64)

Pallacanestro Angri: Chirico 9, Izzo 3, De Martino 27, Terzi 2, Iannicelli 8, Markovic 11, Chiavazzo 6, Daunys 11, Cirillo, Forino, Ruggiero ne, D’Apice ne. Allenatore: Costagliola

Ble Juvecaserta: Mastroianni 4, Markus 9, Cioppa 7, Kuvekalovic 19, De Ninno, Blair 11, Greco 6, Bagdonavicius 15, Romanelli ne, Pisapia ne, Miraglia ne, Tinto 4. Allenatore: D’Addio

Arbitri: Carotenuto di Scafati e Procida di S.Cipriano Picentino”.