Giornata mondiale dei Servizi sociali, incontro in Comune a Casapulla

43

‘Sabato mattina, presso la sala consiliare ‘Vescovo Michele Natale’ di Casapulla, c’è stato un incontro dedicato alla Giornata mondiale dei Servizi sociali. L’iniziativa, organizzata dalla cooperativa ‘Invento’ in collaborazione con l’amministrazione comunale, è stata inaugurata dal sindaco Renzo Lillo che ha affermato: «I Servizi sociali sono un settore nevralgico per ogni Comune e per i suoi cittadini, i quali possono trovare supporto sotto molteplici punti di vista. La nostra amministrazione da sempre ha posto al centro della propria attività proprio i Servizi sociali, con la consapevolezza che ci riferiamo ad un ambito che più di altri può sostenere i residenti, soprattutto quelli in difficoltà». Antonio Schiavone, presidente della cooperativa ‘Invento’ che gestisce una struttura per disabili a Casapulla, ha aggiunto: «Nonostante le difficoltà del momento, legate alla guerra e alla pandemia da Coronavirus, in accordo con il sindaco Lillo abbiamo ritenuto fosse opportuno dedicare un momento di confronto in occasione della Giornata mondiale dei Servizi sociali.

È difficile per gli assistenti sociali parlare di pace e di difesa dei diritti dell’uomo, quando viviamo in una società in cui la competizione è più importante della collaborazione e l’io è più importante del noi. Sarebbe di fondamentale importanza per ognuno di noi capire che in quanto persone siamo unici e la nostra unicità deve spingerci a collaborare al fine di elaborare nuove idee. Speriamo che l’obiettivo dell’Onu di migliorare il nostro standard di vita entro il 2030 possa essere raggiunto a pieno». Il vicesindaco di Casapulla Maria Sorbo ha dichiarato: «L’argomento che affrontiamo oggi in questo momento di confronto è molto importante. Il Terzo settore comprende Enti che operano senza scopo di lucro e che promuovono e realizzano attività di interesse generale in forma volontaria e gratuita. Parliamo di associazioni di volontariato, cooperative sociali, imprese sociali, fondazioni. Queste hanno un forte impatto sulla comunità perché si tratta di gruppo di persone che operano ‘per’ le persone. In questo modo il cittadino avverte la sua presenza attiva all’interno della comunità. Ovviamente questo è possibile collaborando con gli enti locali e facendo in modo che si crei una rete. Noi come amministrazione cerchiamo sempre il confronto con le associazioni e facciamo in modo che i vari sodalizi che operano sul nostro territorio collaborino tra di loro». L’assistente sociale del Comune di Casapulla Rosanna Raeli ha riferito: «In occasione della Giornata mondiale dei Servizi sociali abbiamo presentato ‘La casa di Rà’ e la sua nuova gestione. Parliamo di una struttura che rappresenta un livello essenziale dei servizi e di prestazioni sociali. Per quanto riguarda il servizio sociale professionale, che rappresento al Comune di Casapulla, ci occupiamo di disabilità, anziani, minori, adozioni, servizi alle famiglie. Ci facciamo carico del bisogno che presenta il cittadino oppure lo orientiamo quando non dipende direttamente dall’azione dell’assistente sociale.

Quando invece prende in carico un caso, il servizio sociale professionale lavora in rete. Il Terzo Settore è coinvolto soprattutto nell’area socio-assistenziali ma anche socio-sanitari, con le cooperative che gestiscono, insieme ai servizi consortili di ambito, tutto ciò che riguarda l’assistenza domiciliare, presso le strutture, ma anche a scuola tramite gli operatori. Le cooperative, dunque, sono molto importanti e sono alla base del tessuto della comunità, la movimentano e la animano. Si può trarre vantaggio quando sul territorio ci sono attività come cooperative, associazioni di volontariato e circoli»’.