Juvecaserta. Arrivano i playoff ma il palazzetto resta chiuso

75

Di seguito, la nota stampa del Club Ornella Maggiò: “La vergogna che gli sportivi casertani e l’intera città di Caserta sono costretti a subire è ormai senza fine.Rimaniamo vicini alla JuveCaserta Academy e lo diciamo con chiarezza. Questi playoff sono un’occasione importante per riportare i nostri colori nella pallacanestro che conta, in un campionato nazionale. Desideriamo stare vicini ai ragazzi e far sentire il nostro supporto.

Il Club Ornella Maggiò ha prodotto tutti gli sforzi possibili – incontri, interviste, comunicati stampa, eventi pubblici – e fatto pressione su tutti i soggetti istituzionali coinvolti per risolvere un problema che dovrebbe essere ordinario in un territorio come gli altri: dare una casa alla nostra squadra. Il risultato auspicato non è arrivato. La scelta quindi di portare la squadra fuori città è condivisibile. Ci saremo comunque. Partecipare a questo evento sportivo è troppo importante per noi tutti”.

Anche la stessa Ble Juvecaserta Academy, fa il punto della situazione: “Caserta non apre, anzi chiude. Abbiamo provato ad aprire al pubblico, se pur in parte, il palazzetto per l’incontro di domani, ma invano. I posti disponibili saranno, come durante l’intera stagione, contingentati. L’ASD Juvecaserta Academy si e’ caricata sulle spalle il costo di produrre l’iter necessario a rendere agibile un impianto dì proprietà pubblica, dopo anni dì oblio, ed ha dato contezza dì quanto prodotto agli enti competenti, ma ad oggi, evidentemente, ancora non basta. Il basket a Caserta è sport minore, altro che città del basket. Il primo istituto dì credito italiano ha ritenuto, come altre valevoli realtà imprenditoriali locali, il nostro brand ed il nostro progetto valevole dì attenzione, lo stesso non è evidentemente per le istituzioni locali.

Il nostro grazie va ai nostri giocatori, che sono primi, pur avendo giocato praticamente sempre in trasferta, ai tanti giovani che si sono affezionati a noi, allo zoccolo duro di tifosi veri e sinceri che non mollano, a noi tutti che sosteniamo con enorme sacrificio il progetto, ma in particolare ad un campione d’Europa che non ha mai lesinato sacrifici e men che mai ora che chi dovrebbe decidere langue nelle pastoie burocratiche.Non ci resta che dirvi arrivederci ai playoff, o si apre o andremo altrove, ma insieme a voi!”.