La Russia attacca l’Ucraina. Ha inizio la guerra

49

All’alba di oggi, giovedì 24 febbraio (le 4 in Italia), Vladimir Putin ha dichiarato guerra all’Ucraina. Le reazioni dei nostri politici sono di ferma condanna.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Draghi: “Il Governo condanna l’attacco della Russia all’Ucraina, ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Al lavoro con alleati europei e NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”.

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “L’operazione militare russa è una gravissima e ingiustificata aggressione, non provocata, ai danni dell’Ucraina, che l’Italia condanna con fermezza. Una violazione del diritto internazionale. L’Italia è al fianco del popolo ucraino, insieme ai partner Ue e atlantici”.