Maddaloni. Rapina a mano armata, malvivente stanato a casa della compagna

31

“Ieri 24 Febbraio, il personale della Squadra Mobile di Caserta, delegata da questa Procura, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti PF, classe 1978, nei cui confronti sono emersi gravi indizi in relazione al delitto di rapina, aggravata dall’uso di un’arma, consumata il 22 novembre 2021 ai danni di alcuni dipendenti del distributore di carburanti “Esso” sito alla via Napoli di Maddaloni.

In particolare, un soggetto parzialmente travisato, armato di pistola, fece irruzione all’interno degli uffici e del bar annessi al distributore di carburanti e, minacciando il personale in servizio, si impossessò della somma di 2.400,00 euro, dandosi poi alla fuga insieme ad un complice che lo attendeva in auto, poi risultata essere una lancia Y di colore blu. 

Gli agenti della Sezione Antirapina della Squadra Mobile, intervenuti sul posto, avviarono una immediata attività investigativa che consentì di pervenire alla compiuta identificazione del malvivente. Nei giorni seguenti, gli investigatori della Polizia, attraverso servizi di osservazione ed appostamento, localizzarono il rapinatore presso l’abitazione della compagna, nel quartiere Scampia di Napoli, al cui interno, a seguito di perquisizione, furono ritrovati e sottoposti a sequestro i capi di abbigliamento indossati al momento della rapina”. Il testo del comunicato ci è stato inviato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Foto di repertorio.