Mensa scuole, ‘Uniti per Baia e Latina’ chiede al Sindaco spiegazione sui ritardi

47

Di seguito, il comunicato stampa del gruppo consiliare ‘Uniti per Baia e Latina’, giunto in redazione: “A Baia e Latina sembra che il tempo si sia fermato. Infatti, dopo l’attività frenetica dell’amministrazione comunale nel mese di settembre 2021, nell’imminenza delle elezioni amministrative, stranamente poi dal mese di ottobre ad oggi, leggendo le comunicazioni sul sito ufficiale del Comune, tutto è fermo, è come se l’Amministrazione comunale non ci fosse, è come se non ci fossero problemi o emergenze da affrontare e risolvere”.


A sottolineare l’immobilismo della nuova maggioranza del rieletto sindaco Di Cerbo è il gruppo consiliare Uniti per Baia e Latina. “Tante sono le lamentele espresse a noi rappresentanti della minoranza, in particolare diverse le segnalazioni del fatto che, quando si recano presso la casa comunale per sbrigare semplici pratiche amministrative, i cittadini raramente trovano qualche amministratore che, poverino, non può che riferire che il personale manca e che lui non sa neanche dove mettere le mani. Eppure problemi e necessità non mancano. Qualcuno addirittura azzarda a dire ad alta voce: Se non avete voglia o interesse e capacità di mettervi a disposizione della popolazione, cosa ci state a fare?”, fanno notare i consiglieri Massimo Leardi e Vincenzo Friello che evidenziano anche i ritardi nell’avvio della mensa nelle scuole: “Purtroppo, questo stato di paralisi dell’attività amministrativa si evince, tra l’altro, anche dal fatto che la refezione scolastica, ad oggi 14 febbraio 2022, ancora non è stata attivata quando, invece, negli altri comuni della Provincia di Caserta ha avuto regolarmente inizio nel mese di settembre/ottobre 2021. Intanto il responsabile del settore Amministrativo, con determina n°148/345 del 23 agosto 2021 ad oggetto “Servizio refezione scolastica A.S. 2021/2022; determina a contrarre”, indiceva una nuova procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di refezione scolastica per l’anno scolastico 2021/2022, da aggiudicare con il criteri del minor prezzo.


Nel disciplinare di gara veniva stabilito che l’appalto avrà la durata dell’anno scolastico e che la data di inizio del servizio è prevista per il mese di ottobre, fino a giugno 2022.

“Sembra strano che, sebbene l’attività scolastica 2021/2022 sia regolarmente iniziata in presenza, ancora non si sia provveduto ad organizzare un sacrosanto servizio in favore della popolazione scolastica. A pensarci bene, il servizio di refezione scolastica per le piccole comunità, qual è Baia e Latina, rappresenta anche un notevole momento di aggregazione e socializzazione della popolazione scolastica”, dichiara il consigliere Leardi che, a nome del gruppo che rappresenta, nei giorni scorsi ha inoltrato una interrogazione rivolta al Sindaco per conoscere i motivi “di questo stato di abbandono e trascuranza verso i problemi della popolazione scolastica della nostra Comunità e di conoscere come l’Amministrazione intende utilizzare le economie realizzate con il mancato inizio della mensa scolastica, ma soprattutto i cittadini si chiedono, dal mese di agosto 2021 ad oggi, febbraio 2022, di cosa vi siete interessati ? A noi sembra che non vi siete interessati di nulla, perché il nulla è quello che traspare dagli atti pubblicati sull’Albo pretorio del Comune”, conclude il capogruppo di Uniti per Baia e Latina”.