Min. Bonetti. “Assegno unico per famiglie, non è un aiuto ma un investimento”

130

“Le famiglie svolgono ogni giorno un compito sociale, che è educativo e relazionale: questo compito va loro riconosciuto, ed è quel che facciamo con il Family Act e l’assegno unico e universale. Abbiamo deciso di investire nei bambini senza relativizzarne i diritti: l’assegno deve andare a tutti loro. Ecco perché, dal I luglio, abbiamo introdotto un assegno “ponte” per i figli dei lavoratori autonomi e di tutte le categorie che non hanno accesso all’assegno al nucleo familiare, ed è la prima volta che accade. Da gennaio, l’universalità della misura diventerà definitiva con l’assegno unico e universale. L’erogazione sarà semplice, diretta, con assegni maggiorati a partire dal terzo figlio e per i figli disabili. La leva fiscale è fondamentale, nella logica della misura, perché riconosce il contributo della genitorialità allo sviluppo del Paese: non solo sul piano della progettualità demografica, ma anche in quello della lotta alle diseguaglianze.” Dal post Facebook di Italia Viva Napoli, che riprende delle recenti dichiarazioni di Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia e Professoressa di analisi matematica.