Movida Maddaloni. I CC. denunciano 5 persone e scoprono una crack house

70

I Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, in provincia di Caserta, hanno condotto un servizio di controllo del territorio esteso anche ai comuni di San Felice a Cancello e Santa Maria a Vico. L’operazione, iniziata nel pomeriggio di ieri e conclusasi nelle prime ore di questa mattina, ha portato alla denuncia di 5 persone in stato di libertà, ritenute responsabili di reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla guida senza patente e al rifiuto di sottoporsi al controllo del tasso alcolemico.

Durante i controlli effettuati a Maddaloni, anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga, è stata scoperta un’importante scoperta all’interno di uno stabile semiabbandonato in via Appia. All’interno di un locale disabitato e con accesso libero, le forze dell’ordine hanno rinvenuto un ambiente adibito al confezionamento e consumo di crack e altre sostanze stupefacenti. Pipette e bottiglie utilizzate per cucinare e fumare il crack, un bilancino di precisione e materiali vari per il confezionamento della droga sono stati sequestrati nel corso dell’operazione. Inoltre, sul tetto dello stabile, i Carabinieri hanno ritrovato una batteria di fuochi d’artificio presumibilmente utilizzati per segnalare l’arrivo e la disponibilità della droga.

Le indagini sono ancora in corso e sono condotte dai Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, che continuano a lavorare per individuare gli autori di tali attività illegali. L’operazione rappresenta un importante passo nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti nella zona, dimostrando l’impegno delle forze dell’ordine nel garantire la sicurezza e la tutela dei cittadini.

Il controllo del territorio e la repressione dei reati legati allo spaccio di droga sono priorità fondamentali per le forze dell’ordine, che continuano a intensificare i controlli e le azioni investigative per contrastare questo fenomeno dilagante.