Omnibus Multiservice: dichiarazione redditi 730, tutte le novità di quest’anno

27

Dall’eccellente CAF di Caserta, Omnibus Multiservice, giunge in redazione un esauriente testo di comunicato stampa che illustra le novità di quest’anno della dichiarazione dei redditi 730 con in allegato anche l’elenco dei principali documenti utili alla compilazione della dichiarazione stessa: “Avvicinandosi il consueto appuntamento con la compilazione della Dichiarazione dei redditi 730, Le ricordiamo di prenotare un appuntamento presso il nostro Studio. Di seguito, Le elenchiamo le principali novità introdotte nel Modello 730/2022:  Innalzamento a 1.200 euro dell’importo annuale del trattamento integrativo ai titolari di reddito di lavoro dipendente e alcuni redditi assimilati il cui reddito complessivo non sia superiore a 28.000 euro;  Innalzamento a 1.200 euro dell’ulteriore detrazione ai titolari di reddito di lavoro dipendente e alcuni redditi assimilati il cui reddito complessivo sia superiore a 28.000 euro fino a 40.000 euro;  Aumentato a 609,50 euro l’importo della detrazione riservata al personale del comparto sicurezza;  Aumentato a 550 euro il limite di spesa detraibile per le spese veterinarie;  Introduzione di un credito d’imposta per gli under 36 con un indice ISEE non superiore a 40.000 euro per l’acquisto della prima casa assoggettato ad IVA;

 Introduzione di una detrazione del 19% relativa alle spese di iscrizione ai conservatori dei ragazzi con un importo massimo per ciascun ragazzo non superiore a 1.000 euro solo se il reddito complessivo del contribuente risulta inferiore a 36.000 euro;  Aumentato a 16.000 euro il limite di spesa detraibile per le spese di arredo;  Introduzione di un credito di imposta per i depuratori d’acqua e riduzione del consumo di plastica con limite di spesa di 1.000 euro per unità immobiliare;  Modificato il regime delle c.d. “locazioni brevi” che dal 2021 è applicabile solo se non vengono locati più di 4 immobili;  Ampliata la possibilità di usufruire della detrazione al 110% (c.d. Superbonus) anche per le spese di abbattimento delle barriere architettoniche sostenute assieme a specifici interventi di riduzione del rischio sismico ed efficientamento energetico; Ricordiamo, altresì, che per l’anno d’imposta 2021 sono state prorogate le seguenti agevolazioni:  Detrazione delle spese relative ad interventi di recupero del patrimonio edilizio  Detrazione delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici  Detrazione delle spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici”.