PADRE GIOVANGIUSEPPE con la lettera del Papa fa visita agli studenti del “A.Calcara” di via Novelli

32

Riceviamo e pubblichiamo: “MARCIANISE – Il parroco di “Santa Maria Assunta dei Pagani”, padre Giovangiuseppe, in vista delle festività natalizie, ha incontrato gli alunni dell’Istituto di scuola secondaria di primo grado dell’Istituto “Calcara” di via Novelli, parlando loro, insieme ai programmi parrocchiali, del docufilm, “La Lettera”, ispirato a “Laudato sì”: la seconda Enciclica di papa Francesco, il cui nome deriva dal “Cantico delle Creature” di San Francesco, che loda il Signore per le sue meravigliose creature, per il creato intero.

Padre Giovangiuseppe, con la Dirigente Scolastico, Francescaromana Boccini, la vice Grazia Fuccia, con la referente del progetto diocesano per l’istituto Calcara, Gina Lauritano, dei suoi collaboratori e dei Docenti, ha fatto partecipi gli attenti scolari, circa 220, della grossa attenzione che c’è da parte del Papa come del nostro Vescovo Pietro Lagnese, – che visiterà di persona nel corso dell’anno scolastico l’Istituto – nel voler far arrivare il messaggio chiaro e forte ai giovani e meno giovani, attraverso la scuola, gli Oratori le Università, spiegando l’importanza del documentario che racconta gli incontri di Papa Francesco con diversi leader impegnati, in prima linea, nella cura della casa comune, e sul potere dell’umanità di fermare la crisi ecologica. Il progetto di divulgazione , a carattere diocesano parte dall’ufficio di pastorale Diocesano, Scuola, Cultura ed Università, diretto da don Valentino Picazio direttore anche del CAB, Centro di Apostolato Biblico.

Papa Francesco – ha detto padre Giovangiuseppe, che organizzerà ulteriori incontri parrocchiali per la divulgazione del docufilm – desidera entrare in dialogo con tutti gli abitanti della nostra casa comune: il Pianeta Terra. La crisi ambientale – rimarcando le parole del Santo Padre – non è un problema solo dei cattolici. Riguarda tutti, ora e per le generazioni future. Questo film è un grido d’allarme per le persone di tutto il mondo: dobbiamo agire insieme, e dobbiamo farlo ora”.