Picchia la compagna che ha tra le braccia il figlio neonato, arrestato dai CC.

105

Di seguito il testo del comunicato stampa inviatoci dal Comando provinciale dei Carabinieri di Caserta: “E’ accaduto ieri in Aversa (CE) dove una 43enne del posto è stata malmenata dal compagno convivente di 42 anni, anch’egli del luogo. A richiedere l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Aversa sono stati i genitori della donna appena hanno appreso dalla stessa quanto accaduto.

Al loro arrivo i militari dell’Arma hanno subito notato, sul corpo della donna, ferite al braccio destro e sinistro, oltre a delle ecchimosi alla gamba destra. Ai carabinieri la vittima ha riferito di essere stata picchiata dall’uomo con un mestolo mentre aveva tra le braccia il figlio neonato e che alla base dell’aggressione ci sarebbero stati futili motivi.

La vittima, in sede di denuncia ha precisato che le aggressioni da parte del compagno sarebbero iniziate sin dai primi mesi della loro convivenza nel maggio del 2022 e che finanche la sera precedente quest’ultimo episodio era stata picchiata. Non aveva, nella circostanza, richiesto l’intervento dei carabinieri perchè terrorizzata da una eventuale e più violenta reazione dell’uomo. Per il 42enne, arrestato, che già in precedenza era stato denunciato dalla donna per analoghe vicende, si sono aperte le porte del carcere di Santa Maria Capua Vetere”.