Reggia di Caserta. Capolavoro ritrovato nei depositi

120

“Un’opera di Giuseppe Sanmartino riscoperta nei depositi della Reggia di Caserta, è il ritratto a grandezza naturale del Real Infante Carlo Tito di Borbone, primogenito maschio di Ferdinando IV e di Maria Carolina d’Austria, il principe ereditario che avrebbe dovuto assicurare la continuità dinastica dei Borbone sul trono di Napoli.Dalla riorganizzazione degli spazi, anche non destinati alla fruizione pubblica, nuove importanti possibilità di conoscenza del Complesso vanvitelliano illustrate stamattina nel corso di una conferenza stampa nella Sala degli Incontri d’Arte degli Appartamenti Reali.

Sono intervenuti Tiziana Maffei, Direttore della Reggia di Caserta; Massimo Osanna, Direttore Generale Musei del MiC; Giuseppe Oreste Graziano, Coordinatore area cura e gestione delle collezioni, educazione e ricerche della Reggia di Caserta; Valeria Di Fratta, Funzionario Promozione e Comunicazione della Reggia di Caserta; Anna Manzone, Funzionario Restauratore Conservatore della Reggia di Caserta; Paolo Provitera, Presidente Amici della Reggia; Italo Scaietta, Presidente Federazione Italiana Amici dei Musei | Vicepresidente della World Federation of Friends of Museums. Il 3 ottobre la scultura sarà esposta nella Cappella Palatina in occasione della XVIII Giornata nazionale degli Amici dei Musei”. Dalla pagina Facebook della Reggia di Caserta.