S. Esposito agli ultrà veronesi: “Lo striscione dedicato a Giulietta fa ancora male”

75

Nei pressi del Bentegodi, uno striscione inqualificabile è apparso nella notte che ha preceduto il match di Serie A Napoli-Hellas Verona. Sullo striscione appaiono le bandiere di Russia e Ucraina e poi una serie di numeri che rappresentano le coordinate di Napoli, chiaro riferimento a un luogo da bombardare. Non sono mancate le prese di posizione del Mister Spalletti e di alcuni calciatori. Anche il noto attore partenopeo, Salvatore Esposito, ha voluto dire la sua con un sentito post facebook, pubblicato nella giornata di ieri: “Oggi c’è una partita di calcio , Verona -Napoli e stamattina ci siamo svegliati con questo striscione da parte dei “tifosi” della Curva Sud del Verona.

È uno striscione “sofisticato” bisogna ammetterlo in cui in modo “goliardico” (termine che viene utilizzato esclusivamente per definire il razzismo verso il popolo ed il territorio napoletano) i suddetti “tifosi” inviano a Russia ed Ucraina le coordinate della città di Napoli e non sto qui a spiegarvi a cosa servono le coordinate durante una guerra … A dirla tutta però capisco anche tale risentimento visto che dopo trent’anni lo striscione dedicato a Giulietta ancora fa male. Quindi poiché noi napoletani abbiamo un cuore grande in segno di pace vi regaleremo la Masterclass”. Come preparare striscioni goliardici evitando di inneggiare a : calamità naturali, guerre, Vesuvio etc etc etc in poche semplici mosse ” .