SMCV. Lavori condotta idrica conclusi stanotte alle 3, tante ore di disagi per i cittadini

167

Sono stati effettuati ieri a Santa Maria Capua Vetere, importanti interventi idraulici, all’incrocio tra via Sturzo e via Vittorio Emanuele II finalizzati alla sostituzione della saracinesca idrica. Gli operai della ditta incaricata ed i competenti uffici hanno lavorato incessantemente ed alacremente per molte ore, per ripristinare la fornitura idrica sull’intero territorio cittadino.

“E’ durato fino alle 3.00 di questa notte l’importante, quanto delicato, intervento alla condotta idrica cittadina.-scrive in una nota stampa Antonio Mirra, Sindaco di Santa Maria Capua Vetere, che poi prosegue-I lavori effettuati all’incrocio tra via Sturzo e via Vittorio Emanuele II hanno consentito la necessaria sostituzione di una saracinesca idrica mal funzionante.

Voglio personalmente ringraziare, a tal proposito, il personale del nostro Ufficio Tecnico e della ditta incaricata che per circa 13 ore ha ininterrottamente e instancabilmente lavorato per consentire il ripristino della fornitura idrica in tutte le case dei sammaritani.-spiega il primo cittadino-Voglio ringraziare i cittadini che hanno sopportato un disagio durato molte ore. A loro devo anche una spiegazione: lavorare sotto terra e con l’acqua comporta un alto livello di imprevedibilità, di conseguenza operare nelle ore notturne avrebbe comportato che i sammaritani si sarebbero svegliati all’improvviso senza acqua e alle 8.00 – in considerazione appunto degli imprevisti che si sono registrati – avremmo dovuto chiudere, senza preavviso, scuole, Tribunale, uffici, con conseguenze anche per le strutture sanitarie e le attività commerciali.

Sono stato sul posto, seguendo l’intervento, fino a notte inoltrata, dove sono passati assessori, consiglieri e tanti cittadini, anche per portare un caffè o dire semplicemente grazie a chi lavorava in condizioni tanto complicate per far tornare, quanto prima, l’acqua nelle case dei sammaritani; naturalmente non è mancato chi ha dato ennesima prova di una becera strumentalizzazione fornendo, ancora una volta, riscontro ai sammaritani di aver votato bene”.