Teverola/Gricignano. A fuoco complesso industriale, “disastro ambientale”

216

“UN ALTRO DISASTRO AMBIENTALE.-lo scriveva questo pomeriggio su facebook, il Sindaco di Marcianise Antonello Velardi-Sta andando a fuoco un complesso industriale nella zona tra Teverola e Gricignano d’Aversa. La situazione è definita molto grave: sta bruciando carta e plastica, le fiamme sono alte e i soccorritori hanno difficoltà anche ad avvicinarsi. Una grande nuvola di fumo nero si è levata, anche il cielo di Marcianise è in gran parte oscurato. Le fiamme e il fumo sono visibili a distanza di diversi chilometri.Sul posto ci sono i vigili del fuoco del comando provinciale di Caserta e dei distaccamenti di Marcianise e Aversa. Stanno arrivando ulteriori rinforzi anche da Piedimonte Matese.Nulla si sa al momento sulla presenza umana all’interno dela fabbrica in fiamme: i soccorritori hanno difficoltà ad avere un quadro preciso della situazione. È l’ennesimo disastro ambientale. È l’ennesima dimostrazione di come i veleni non si possono fermare con le mani: l’area a nord di Napoli e a sud di Caserta è ormai l’area della morte.

Le fiamme sono divampate in una fabbrica che tratta pezzi di autovetture, alla periferia di Teverola verso Gricignano d’Aversa…la situazione è molto grave. I timori maggiori, in questa prima fase, sono legati ad un deposito di gas nei sotterranei della fabbrica dove è collocato un grande bombolone: i vigili del fuoco stanno cercando di raffreddarlo. La zona è interdetta dalle forze dell’ordine: sul posto c’è la Polizia di Stato. I vigili del fuoco stanno facendo convergere ulteriori rinforzi. I danni all’ambiente, alla nostra salute, sono incalcolabili. A Marcianise il cielo continua ad essere nero per la grande nuvola di fumo. Spero che le autorità sanitarie ci facciano sapere cosa fare e come”.